Il Tribunale di Larino, già nel 2014, statuiva che il pagamento di interessi illegittimi nel corso del rapporto contrattuale non costituisce adempimento di un’obbligazione naturale, non essendo configurabile alcun dovere morale o sociale ad adempiere una siffatta prestazione. Tribunale di Larino, sent. n. 116 del 2014

La Corte di Appello di Bari, con sentenza n. 1823 del 25.10.18, nel confermare la sentenza di primo grado del Tribunale di Foggia con cui veniva annullata una debitoria del correntista di circa € 30.000,00 nei confronti della Banca, ha sancito il principio secondo cui è nulla la clausola di determinazione degli interessi ultralegali, qualora…

Il Tribunale di Larino ribadisce il principio già espresso dalla Cassazione secondo cui per le rimesse che non hanno carattere solutorio, la prescrizione decorre dalla data di estinzione del rapporto di conto corrente al quale esse sono inerenti e condanna l’Istituto di credito al pagamento della somma di € 176.496,78, oltre interessi. Trib. Larino sent. n….

Illegittima la segnalazione “a sofferenza” alla Centrale Rischi della Banca d’Italia senza il preavviso al correntista. Trib. Foggia N.R.G. 2953 del 2018

In molte occasioni la banca ha spinto i soci, anche con scarsa esperienza in materia di investimenti, ad investire grandi quote dei propri risparmi in azioni della banca, anche per importi superiori a 100.000 euro. E’ evidente che tali importi di investimento in titoli illiquidi non sono adatti a comuni risparmiatori, siano essi professionisti, piccoli imprenditori, pensionati e lavoratori, che,…

Banca condannata al pagamento della somma di € 345.409,98, oltre interessi, in favore del correntista! È nulla la clausola di capitalizzazione trimestrale degli interessi anche per il periodo successivo alla Delibera CICR del 9.2.00 in mancanza di una previa e specifica comunicazione scritta al cliente delle nuove condizioni applicate (Trib. Foggia sent. n. 1646/18 del…

LA SENTENZA Con la sentenza n. 7779/2015, pubblicata il 25/05/2015, il Tribunale di Napoli ha chiarito che: “(…) poiché le istruzioni di vigilanza, adottate dalla Banca d’Italia sulla base del potere ad essa conferito dal medesimo articolo 117, impongono che i contratti di mutuo riportino il valore dell’ISC, la carenza di tale indicazione determina la…

Uno dei recenti dibattiti in materia bancaria riguarda l’inclusione delle polizze assicurative del tipo credit protection nel calcolo del TAEG. Secondo alcuni Tribunali tali polizze assicurative vanno incluse nel calcolo del TAEG soltanto se obbligatorie e imposte dal creditore. Ciò escluderebbe le polizze indicate nel contratto come “facoltative” o “opzionali“. In realtà, molti spesso accade che la…

C’era un tempo in cui la Banca non poteva in nessun caso applicare dei tassi usurari al Cliente, ma quel tempo sembra oramai finito: la Corte di Cassazione, a Sezioni Unite, proprio ieri ha stabilito che se il tasso applicato dalla Banca, legittimo alla data di sottoscrizione del contratto, divenisse usurario nel corso dello svolgimento…

Cosa fare e quanto costa una causa per anatocismo o usura prima della prescrizione. Ma anche le vie alternative al Tribunale, più veloci e meno costose. Un conto corrente che non quadra, un fido o un mutuo le cui condizioni non vengono rispettate fino in fondo. Ci sono diversi motivi per fare causa alla banca, che,…

logo-footer